Seleziona una pagina

Se ne parla spesso ma… non sempre si ha ben in mente in cosa consista l’attività di copywriting, quali siano le tipologie di copywriter che oggi popolano il mercato, e perché non si possa certamente fare a meno della presenza di un valido copywriter nel proprio staff. Pronti per colmare qualsiasi lacuna?

Copywriting Seo

Chi è il copywriter?

Cominciamo con un concetto base: chi è il copywriter?

Il copywriter è una figura sempre più importante nelle web agency, visto e considerato che è colui che scrive i testi in un’ottica efficace per il web, declinandoli sulla base della tipologia di canale e di messaggio da trasmettere. Appare chiaro fin d’ora, ad esempio, che un testo che informa l’avvio di una nuova campagna istituzionale da trasmettere sul canale TV sarà ben diverso da un testo che cerca di lanciare un nuovo prodotto sui blog di settore.

Cosa fa il copywriter?

Chiarito chi sia il copywriter, possiamo passare ad approfondire con un maggior livello di dettaglio che cosa faccia.

In estrema sintesi, il copywriter è colui che scrive contenuti persuasivi orientati alla conversione, e che proprio per tale motivo deve assicurare (a se stesso, prima che ai clienti!) la disponibilità di conoscenze e competenze che saranno diverse a seconda del mezzo di comunicazione adottato e della tipologia di contenuti da produrre.

Approfondimento: Copywriting, la piramide invertita 

Quali sono le tecniche di copywriting?

Ma quali sono le più efficaci tecniche di copywriting e le migliori strategie per una buona scrittura sul web?

Possiamo arrivare a tali risposte per gradi, considerando che, in primo luogo, il copywriter deve puntare a catturare l’attenzione del target di riferimento e, magari, favorire la conversione (iscrizione a newsletter, acquisto prodotto, richiesta di maggiori informazioni, e così via).

Considerato che una buona parte di questo lavoro poggia sulla creatività, è molto difficile stabilire delle precise regole che potrebbero disciplinare al meglio questo lavoro. Ciò non toglie che sia comunque possibile stabilire dei suggerimenti e degli spunti che ogni buon copywriter dovrebbe seguire. Ad esempio:

  • il punto di partenza dovrebbe essere rappresentato dall’identificazione e dall’analisi del target che si intende raggiungere con il messaggio, il quale sarà efficace solo se adotta un linguaggio adatto al pubblico di riferimento;
  • è meglio creare contenuti che focalizzino l’attenzione unicamente sul prodotto, formulando un’unica idea creativa che metterà in luce la principale caratteristica dell’offerta;
  • è opportuno evitare ogni contraddizione e, dunque, è bene creare sinergia tra immagine, testo ed eventuali altri elementi che andranno a completare il messaggio.

5 tecniche per fare copywriting

Chiarito quanto precede, cerchiamo di esaminare più dettagliatamente alcune tecniche per fare copywriting in modo efficace:

  • ripetere le parole chiave: fin dal titolo, cerca di trasmettere nel messaggio una buona densità di parole chiave (ma senza esagerare!) in maniera tale da dare enfasi al tuo contenuto e dare una mano al tuo SEO di riferimento. Integrale con le altre informazioni di rafforzamento del messaggio e, naturalmente, presentale in modo diverso o con combinazioni differenti;
  • essere concreti: prova ad attirare il lettore introducendo un concetto o un’esigenza a lui nota e la possibilità di risolverlo grazie al tuo contenuto. Fai esempi, cita dati e suggerisci cose concrete e immediatamente realizzabili;
  • porre una domanda comune: anche la tecnica del “problema” ha molta efficacia. Focalizzati per gran parte del tuo contenuto sul problema che il tuo lettore potrebbe avere, fin tanto da dargli l’impressione che sai di cosa stai parlando e che magari tu stesso hai più volte avvertito tale criticità;
  • proporre delle alternative: dinanzi alla domanda che magari hai posto con il punto precedente, cerca di offrire una risposta che contenga una soluzione alternativa a quanto già è noto, qualificandoti magari come esperto del settore (anche in maniera implicita);
  • usare le call to action (CTA): per poter agevolare e incentivare le conversioni, prova a inserire delle CTA in diverse porzioni del contenuto, stimolando il tuo lettore a “fare qualcosa” (come ad esempio cliccare su un annuncio).

Cos’è il copywriting persuasivo

Una delle tipologie di copywriting più utili e diffuse è certamente quella persuasiva. Che la si chiami copywriting persuasivo o scrittura persuasiva, poco cambia: si tratta di usare le parole giuste per poter convincere il tuo pubblico di riferimento a fare qualcosa.

Se vuoi migliorare la tua efficacia prova a:

  • stimolare le emozioni piuttosto che descrivere in maniera asettica, cercando sempre di essere positivo e ottimista;
  • soffermarti con particolare incisività sulla parte iniziale (deve catturare l’attenzione del lettore) e sulla parte finale (deve convincere il lettore a fare qualcosa) del tuo contenuto. Con questo non vogliamo certamente dire di trascurare la parte centrale, ma ricorda che le persone leggono soprattutto l’inizio e la fine di un testo;
  • strutturare un buon invito all’azione, perché nessuno compirà una determinata azione se prima non viene indirizzato a farlo;
  • usare i testimonial, i loro feedback positivi e la loro esperienza precedente.

Come diventare copywriter

Ma come si diventa copywriter? È sufficiente sapere scrivere bene in italiano e sapersi esprimere correttamente?

Certo, una buona conoscenza della lingua aiuta ma… non è sufficiente! Oggi giorno infatti il copywriter è un professionista che integra diverse competenze all’interno della propria figura: comunicazione, marketing, conoscenza specifica di alcuni argomenti, passione, creatività, versatilità, empatia.

Proprio per questo motivo non esiste una strada lineare per poter diventare copywriter, così come non esiste un corso per diventare copywriter che sia migliore di altri.

Il nostro suggerimento è comunque quello di soffermarti sui seguenti punti:

  • migliora la tua conoscenza di grammatica e analisi logica, perché un copywriter che non sa scrivere… non è un bravo copywriter;
  • alimenta la passione per la tua scrittura, partendo dalla lettura. Leggi manuali, libri e tutto ciò che ritieni possa essere utile per la tua cultura e la tua formazione;
  • lavora sulla creatività: l’abilità del copywriter nell’uso della parola deve avvicinarsi a quella di uno scrittore;
  • cerca di adattarti: se vuoi diventare copywriter finirai con il doverti confrontare con diversi clienti, diverse esigenze e diverse modalità di comunicazione; cerca di conciliare le loro richieste con la tua professionalità;
  • cura la formazione: non smettere mai di studiare, perché il mestiere del copywriter è in continua evoluzione!

 

HAI NECESSITA’ DI COPYWRITING?

CONTATTACI ORA PER UN PREVENTIVO!